la vita è un attimo zen oriente meditazione riflessioni

La vita è un attimo

La vita, è un battito di ciglia o di ali

La vita, è come una folata di vento… adesso è qui, e allo stesso tempo è già passata.

Non è pessimismo cosmico o chissa che cosa, è solo una constatazione dei fatti. Una pensiero scaturito mentre venivo in centro a Busto Arsizio subito dopo aver visto una donna a terra a bordo strada (poco distante dalle strisce pedonali) e un’autovettura in mezzo la strada poco piu avanti.

Non ho assistito alla dinamica dei fatti. Magari l’autovettura era di qualcuno che si è fermato a prestare soccorso e la signora a terra è caduta chissà per quale motivo battendo la testa o è stata vittima di un “knock out”, questo non lo so dire.

Pensavo solo al fatto che la signora se ne stava bella tranquilla, magari asssorta nei suoi pensieri o chissà che cosa e tutto d’un tratto… boom, non c’e piu niente. Tutto buio, tutto nero, tutto confuso, tutto in un attimo.

Magari poco prima aveva mandato un messaggio ad un’amica o magari un “ti amo” al suo compagno. Magari aveva mandato un accidente a qualcuno che gli aveva fatto un torto o magari discusso con il datore di lavoro… magari.

Ma ci riflettevo, e il mio pensiero è andato ai suoi famigliari e alla signora che ho visto disperarsi perchè l’altra era a terra…. magari era un’amica, o magari l’aveva investita proprio lei, o magari era di passaggio e ha visto tutto. Magari.

Un’amica qualche giorno fa mi ha detto che l’ultimo anno mi ha reso molto riflessivo e introspettivo a volte e magari ha ragione.

Mi sono accade o accadono giornalmente così tante cose che mi fanno spesso riflettere e a volte incazzare senza che io possa farci niente… accadono e basta.

Una volta accadute ci rifletto, dentro di me le “spulcio” e le analizzo cercando di capirle, ma nel mentre sono passate e a me lasciano solo inquietudine nella maggioranza dei casi.

Sta solo di fatto che adesso ci siamo e tra un po’ potremmo non esserci più.

Certo, è il ciclo della vita e allora a volte penso a cosa serva incazzarsi e provare “rancore”… fanno bene gli orientali che non sembrano non incazzarsi mai!

Avrei dovuto imparare qualcosa dai loro scritti, e invece… continuo a sbagliare.

Meditare sulle cose lasciandole scorrere via, senza soffermarsi a far si che ci creino “disagio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.